PLAY MUSIC STOP VIOLENCEcambia il mondo con la tua musica

Home / Concorso / Brani / Francesco Vinciotti

foto

Ci pensano gli altri

Francesco Vinciotti

Testo brano

Ci pensano gli altri (F. Vinciotti)

Tra l'asfalto ed il cielo, prati grigi, e le tracce di una vita in salita,
E un incendio di anime vive attraversa la strada.
Aria malata, polvere e nebbia, ignaro un bambino respira,
E corre via il treno, è bruciata  anche questa fermata.

Oggi il sole che nasce, vorrebbe coprire
L'oceano di plastica che ancora la gente fatica a vedere.

Tanto ci pensano gli altri a cambiare qualcosa
Ci pensano gli altri
Si sciolgono sogni poi crollano ponti sui i nostri discorsi

Sai la vita è una lotta, e prima era diverso, esisteva chi ancora sudava
La maglia strappata e la sera la schiena scottava
Solo ti chiedi se in quello che hai fatto hai amato davvero te stesso?
Se ogni traguardo raggiunto ha aiutato il progresso?

Oggi il sole che nasce, vorrebbe coprire
L'oceano di plastica che ancora la gente non vuole vedere

Tanto ci pensano gli altri a cambiare qualcosa
Ci pensano gli altri
Si sciolgono sogni poi crollano ponti sui nostri discorsi
Tanto ci pensano gli altri, ci pensano gli altri,
E poi la paura domani dirà amore ormai è troppo tardi

Apriti la mente, non sparare solo scuse
Pensa che tuo figlio non potrà vedere il sole
Smetti di guardare solo ciò che ti conviene
Pensa che una volta l'acqua si poteva bere
Sai che questa vita non sta dentro al cellulare?
Mettilo da parte e fai le foto con il cuore.
Viviti il momento con la voglia di volare
Cerca solo il modo di poter recuperare
Come quella storia che era chiusa già da tempo,
Come quella nebbia che mangiava il nostro sguardo
Solo se ci credi riusciremo ad avverare
Il sogno poi di tutti, di tornare a respirare.

Tanto ci pensano gli altri a cambiare qualcosa
Ci pensano gli altri
Si sciolgono sogni poi crollano ponti sui nostri discorsi
Tanto ci pensano gli altri, ci pensano gli altri,
E poi la paura domani dirà amore ormai è troppo tardi